Pillole di Psicologia – Comfort zone

Ogni azione nella vita porta ognuno di noi a compiere una scelta.

Queste scelte potranno essere più orientate a mantenere stabilità e ridurre al minimo la percentuale di rischio o maggiormente orientate a calcolare una piccola quota di rischio come necessaria per la realizzazione di sé.

In realtà ogni scelta è connessa ad un rischio, anche quelle che credi ti mantengano stabile e ancorato alla tua comfort zone presentano delle criticità come ad esempio il mantenimento di uno stato che genera malessere o l’impossibilità di realizzare i propri obiettivi personali e, quindi, di raggiungere il successo.

In ogni aspetto della vita è necessario rischiare, vivere quel piccolo brivido di adrenalina che ti porterà a domandarti se “ci riuscirai oppure no”.

Non che il rischio sia un tema culturale obbligato, anzi forse la nostra società ci ha, da sempre, educati a rischiare il meno possibile per mantenere lo stato di quiete.

Eppure è fondamentale cogliere che il successo personale (relazioni), professionale (obiettivi imprenditoriali) e la libertà di esprimere la propria identità con tutto il benessere psicologico che ne consegue passano necessariamente da quel rischio che spesso vuoi evitare. Quel brivido, quella paura è la miccia che ti permette di vivere la tua vita nel modo più autentico possibile e con una centratura sinergica tra ciò che provi, ciò che sei e ciò che fai quotidianamente.

Quindi segui il tuo istinto e rischia! Fatti guidare dal buon senso e dal tuo senso di responsabilità e rischia!

Il mio non è un invito a compiere un salto nel vuoto ma è un tema legato ad assumersi nelle varie situazioni una piccola quota di rischio. La tua “pancia emotiva” ha capito cosa intendo e cerca di ascoltarla! Nessuno meglio di lei sa ciò che devi fare e ciò che è più giusto per te! Non ignorarla!